Comunicazione & Perinatale. Sensibilizzare per una nuova Cultura del Perinatale

Chi lavora e opera nel perinatale si scontra costantemente con i luoghi comuni e gli stereotipi che investono quest’ambito, propri e altrui.

Anche i neogenitori, spesso, si trovano a dover fare i conti con queste false credenze: alcune presenti nei loro personali bagagli culturali, altre rimandate da persone che fanno parte del loro mondo familiare, sanitario, amicale che possono impattare fortemente sul loro vissuto emotivo, in questo periodo così fragile.

Da qui l’importanza di ampliare il più possibile la cultura perinatale per renderla più libera da stereotipie rigide su cosa una madre e un padre dovrebbero provare emotivamente rispetto all’arrivo di un figlio (troppo spesso rimandato esclusivamente in  emozioni lineare e positivo); una cultura capace di comprendere e saper dialogare socialmente su tutti gli “eventi catastrofici” che possono investire il periodo perinatale e il vissuto dei genitori (lutti perinatali, disillusione del momento parto, l’arrivo del bambino reale e non più immaginato, la psicopatologia perinatale e molti altri momenti di forte investimento emotivo); una cultura capace di parlare non solo alla coppia, ma a tutto il contesto sociale, all’opinione pubblica, che diventa un attore importantissimo rispetto a ciò che è lecito o è tabù nella narrazione pubblica della propria storia perinatale.

Di seguito alcune iniziative/riflessioni pubbliche che cercano di rispondere a questo bisogno per una nuova cultura del perinatale

AKUABA. GENITORI OLTRE I LUOGHI COMUNI

Il primo inserto radiofonico (della durata di 15 minuti) dedicato alla trattazione del tema genitorialità, attraverso l’analisi di immagini tratte dal mondo dell’arte e interviste a esperti del settore, per una informazione e cultura del perinatale capace di andare oltre i luoghi comuni. Ideato e curato da Gisella Congia, in collaborazione con l’emittente radiofonica RADIO X – fm 96.8 e realizzato grazie al contributo della Chiesa Valdese (anno 2019/2020)

              SCOPRI TUTTI I TEMI TRATTATI E ASCOLTA IL PODCAST DELLE PUNTATE

            LINK https://www.radiox.it/category/programmisocial/akuaba/

akuaba radio

 

PROGETTI DI FOTOGRAFIA PSICOSOCIALE: SENSIBILIZZAZIONE VISIVA SUL TEMA MATERNITA E GENITORIALITA

Progetti dedicati, attraverso l’uso dello strumento percettivo visivo fotografico, alla costruzione di immagini sulla maternità e genitorialità molto più integrate e composite dal punto di vista emotivo. Alcuni progetti sono inoltre divenuti progetti editoriali presentati in diverse eventi e convegni a livello nazionale.

Di seguito il link per visitare la Gallery dei progetti fotografici

Sul link Libri è possibile avere maggiori info.

RICERCHE E RACCOLTI DATI A CARATTERE SOCIALE

Spesso, per analizzare meglio alcuni aspetti legati alla creazione di una nuova cultura perinatale, è importante capire da quale posizioni sociali si parte per fare delle riflessioni e avanzare nuovi punti di vista.

Ho promosso alcune iniziative in merito presentate, personalmente o dai collaboratori, in diversi convegni:

  • L’influenza della narrazione mediatica sulla percezione pubblica dell’infanticidio. Riflessioni e considerazioni psicosociali a partire da una raccolta dati nell’opinione pubblica – (Tesi di Master a cura di Gisella Congia _ 2019)

  • Riflessioni a margine di un’Indagine sulle Percezioni e Rappresentazioni dell’Offerta di Servizi Family Friendly nello Spazio Urbano Cagliaritano (in collaborazione con la ricercatrice e professoressa Ester Cois, Dipartimento di Scienze Sociali e delle Istituzioni (DISSI) del 2017

“INTERVENTI E PILLOLE” SULL’ IMPORTANZA DI DESTRUTTURARE GLI STEREOTIPI

 

Claudia Ravaldi e Gisella Congia live. Gravidanza, maternità e stereotipi

L'esperienza più bella della tua vita: quando gli stereotipi impediscono di “vedere” la madre.Claudia Ravaldi ne parla con Gisella Congia, psicologa perinatale e fotografa psicosociale.

Posted by Centro Studi matermundi on Wednesday, May 13, 2020